METODO

Il metodo e la filosofia di Music Together®

Cliccare sulla domanda che vi interessa per scoprire la risposta
Se avete altre domante contattateci senza esitazione!

Principi base della filosofia di Music Together

  1. Tutti i bambini sono musicali.

  2. Inoltre, tutti i bambini possono raggiungere le competenze musicali di base.
    Il Center for Music and Young Children© di Princeton definisce le competenze musicali di base come la capacità di memorizzare melodie e ritmi e riprodurli mediante movimenti ritmicamente accurati e canto intonato.

  3. L'esempio e la partecipazione dei genitori o di chi si cura del bambino, a prescindere dalle loro capacità musicali è essenziale per la crescita della sua musicalità.

  4. Questa crescita è favorita da un ambiente giocoso, stimolante e non orientato alla performance musicale, che offre un' esperienza musicalmente ricca ma allo stesso tempo incoraggia la partecipazione di bambini e adulti.

Per questo in Music Together troverete:

▲ indietro

Cosa è Music Together?

Music Together® è un programma di educazione musicale per la prima infanzia diffuso in tutto il mondo, nato come progetto educativo del Center for Music and Young Children® a Princeton, NJ, USA, nel 1987. Una classe di Music Together non è una "lezione di musica". Non è rivolta alla formazione di piccoli concertisti (questo eventualmente avverrà dopo), né è un modello di perfezione musicale. E' invece un modo per FARE musica coi propri figli! Le classi di Music Together sono basate sull'idea che fare musica con i bambini, in famiglia e in una comunità di famiglie….

E' una esperienza rilassata, giocosa, partecipatoria e di esplorazione che nutre la crescita musicale, permette ai bambini di sviluppare la loro intelligenza musicale e pone le fondamenta per i loro futuri progressi nella musica e nell'apprendimento delle lingue straniere.

▲ indietro

Storia

Il metodo Music Together è stato sviluppato da Kenneth K. Guilmartin e Lili M. Levinowitz, Ph.D. Nel 1985, Ken fonda il Center for Music and Young Children (CMYC) per la ricerca e sviluppo di programmi di musica per l'infanzia per Birch Tree Group, Ltd., publisher della Suzuki Method ®. Compositore per il teatro e educatore musicale con certificazione in Dalcroze Eurhythmics, Ken si specializza nell’educazione della prima infanzia e come musicoterapista lavorando per Birch Tree. L’incontro con Howard Gardner, Joseph Chilton Pierce e educatori della prima infanzia, come Lilian Katz, permette a Ken di capire lo stile attuale di apprendimento dei bambini e come sia strettamente legato all'ambiente in cui essi vivono. La sua intuizione è stata quella di applicare molti dei principi di educazione della prima infanzia all’educazione musicale per i più piccoli. I bambini imparano a cantare e muoversi ritmicamente, così come imparano a parlare e camminare, osservando e imitando i loro cari.

Tuttavia, le forme partecipative del fare musica stanno rapidamente scomparendo dalla nostra cultura. Ken si rese conto che spesso le esperienze musicali dei bambini erano limitate a un ascolto passivo delle registrazioni. Senza la possibilità di fare attivamente musica, lo sviluppo musicale dei bambini era ritardato e molti erano impreparati ad imparare ciò che l'approccio Dalcroze e altri come Orff, Kodaly, e anche Suzuki avevano da offrire. Ken sviluppa allora un programma di musica per la prima infanzia musicalmente ricco, in un ambiente d’apprendimento adeguato allo sviluppo mentale del bambino. L’idea era di ricreare quella situazione informale del fare musica in famiglia come poteva accadere un tempo.

Si trattava di una coinvolgente lezione settimanale rivolta alla famiglia, utilizzando materiali che sostengano il gioco musicale spontaneo del bambino anche nella vita quotidiana. Dal momento che i bambini piccoli imparano principalmente attraverso il gioco, la loro attitudine musicale innata potrebbe fiorire e prosperare con naturalezza e gioia.
Ad un seminario di Edwin Gordon per l'apprendimento musicale per bambini, Ken incontra Lili Levinowitz, una delle studentesse di dottorato di Gordon, che dirigeva il Children's Music Development Program presso la Temple University. Lili, oltre ad essere una ricercatrice affermata, aveva una lunga esperienza di insegnamento musicale rivolto a bambini molto piccoli e utilizzando un metodo non formale. Ken la assunse come consulente per CMYC e i due cominciarono a sviluppare il progetto che sarebbe diventato noto come Music Together.

Le prime lezioni di Music Together sono state offerte al pubblico nel 1987. Da allora, Ken e Lili hanno creato e sviluppato le nove collezioni di canzoni e messo a punto il metodo Music Together rivolto alla scuola dell’infanzia, materna, "ragazzi più grandi" e famiglie insieme ai propri bambini. Entrambi i coautori continuano a dedicarsi alla ricerca, all’insegnamento e si occupano della formazione degli insegnanti.

Music Together ora è diffuso negli Stati Uniti, Canada, Giappone, Italia, Germania, Honduras, e in altri 20 paesi in tutto il mondo. Centinaia di migliaia di famiglie hanno sperimentato la gioia di fare musica insieme. Nel corso degli anni Music Together ha aperto una sede a Princeton, New Jersey (che ora è gestito come il Music Together Princeton Lab School). Nel 2006, apre la sua nuova sede nazionale, in un edificio ecologico, appena fuori Princeton.

Music Together si è dedicata ad offrire il beneficio e la gioia di fare musica al maggior numero di famiglie possibile. Si è impegnata a vasto raggio attraverso i propri progetti nazionali e sostenendo le iniziative locali di coloro che hanno aperto nuovi centri d’insegnamento autorizzati.

▲ indietro

Perché Music Together? Perché adesso?

L'istruzione musicale formale non può insegnare a un bambino ad essere musicale o a trovare gioia ed ispirazione nella musica. Una predisposizione musicale, o la intrinseca inclinazione ad essere musicali per tutta la vita, è il risultato di esperienze positive, felici e soddisfacenti e alla loro associazione con la musica nella prima infanzia.

Voi siete di gran lunga il più importante modello per il vostro bambino. Music Together si impegna a sostenere e facilitare i vostri tentativi di creare un ambiente musicale ricco a casa vostra, incoraggiando così il naturale processo di crescita musicale di vostro figlio e assicurando la realizzazione del suo potenziale musicale innato. Comprendere lo sviluppo musicale dell'infanzia vi farà apprezzare il modo in cui vostro figlio risponde alle esperienze musicali e renderà l'interazione tra di voi più interessante e profonda. Ma quello che conta di più è che vi spingerà a fornire a vostro figlio una varietà di esperienze musicali per coltivare e condividere il vostro stesso amore per la musica e per nutrire il suo emergente IO musicale.

▲ indietro

Che cosa offre Music Together alla mia famiglia?

▲ indietro

Come sono le classi di Music Together?

Le classi sono formate da 6 a 12 bambini di età compresa tra 0 e 5 anni, ciascuno di loro accompagnato da uno (o entrambi) i genitori o da un adulto che si prende cura di loro (tate, nonne, zii, baby sitter...). L'insegnante di Music Together conduce la classe in canti, filastrocche e canzoni, con melodie e ritmi provenienti da diverse culture musicali, che cambiano ogni sessione. Le canzoni sono accompagnate da attività che comprendono:

Momenti di istruzioni ai genitori durante le classi accrescono la comprensione della rilevanza delle attività che si svolgono per lo sviluppo musicale del bambino. L'atmosfera invita ed incoraggia la partecipazione di bambini e genitori senza badare alla loro preparazione e talento musicale. I genitori che partecipano a Music Together scoprono che giocando con la musica possono diventare un modello decisivo per lo sviluppo musicale dei loro figli. Inoltre potranno vedere la loro stessa musicalità venire allo scoperto!

Ogni corso consiste in una lezione settimanale di 45 min circa per 10 incontri consecutivi.

▲ indietro

Perché cantare anche in inglese?

In età infantile, i bambini hanno la capacità di riconoscere e memorizzare tutti i tipi di suoni indipendentemente dalla lingua a cui appartengono. Crescendo questa capacità si riduce drasticamente. Quindi, abituare l'orecchio del bambino al suono dell'Inglese favorirà la sua capacità di apprendere altre lingue in futuro. Le canzoni in inglese sono principalmente composte da parole semplici e frasi corte che vengono ripetute più volte in modo da facilitarne l'apprendimento. Per i genitori questa può essere un'occasione per accostarsi o rinfrescare il proprio inglese in una situazione divertente e informale!

▲ indietro